Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Roberto di Molesme a cura di Ermes Dovico

Tutti gli articoli


Impronte, testimoni e telecamere: qualcosa non torna nel giallo di Carpi
mostra blasfema

Impronte, testimoni e telecamere: qualcosa non torna nel giallo di Carpi

A tre settimane dal danneggiamento del quadro San Longino ad opera di uno sconosciuto, la Polizia di Carpi non ha elementi per proseguire le indagini. Le uniche due impronte digitali ritenute utili non hanno fornito riscontri; il campo dei testimoni si limita al solo pittore e a un non meglio precisato custode della chiesa. 


In attesa della reazione israeliana che tutto l'Occidente frena
MEDIO ORIENTE

In attesa della reazione israeliana che tutto l'Occidente frena

Il governo israeliano deve decidere come rispondere al bombardamento iraniano del 13 aprile. Tutti gli alleati di Israele frenano la rappresaglia, temendo l'escalation. 


Pro-life nei consultori, la rivolta dei sedicenti pro-choice
incoerenza

Pro-life nei consultori, la rivolta dei sedicenti pro-choice

Le opposizioni insorgono di fronte all'emendamento al Pnrr che permette alle Regioni di avvalersi di associazioni che offrano sostegno alla maternità. Per i "paladini" della libertà, la donna è libera solo di abortire.


La danza macabra: un segnale di great reset della medicina
il caso a malta

La danza macabra: un segnale di great reset della medicina

Lo sconcerto per la "danza macabra" effettuata durante un'esercitazione di medicina legale a Malta non ammette giustificazioni: è il segno del great reset della Medicina che perde il senso della cura e del rispetto per tutte le persone, anche quelle morte.  


Sydney: vescovo ortodosso accoltellato. Era terrorismo islamico
JIHAD

Sydney: vescovo ortodosso accoltellato. Era terrorismo islamico

A Sydney, il vescovo Mar Mari Emmanuel, cristiano ortodosso è stato pugnalato nella chiesa di Cristo Buon Pastore, durante la messa, da un giovane radicale islamico


Perlasca e Rupnik, in Vaticano c'è aria di sfrontatezza
santa sede

Perlasca e Rupnik, in Vaticano c'è aria di sfrontatezza

Reintegrato in Segnatura il prelato già protagonista (scagionato) del "caso" londinese; mentre Rupnik continua a comparire sull'Annuario come consultore del Culto Divino. Inevitabile chiedersi quale messaggio si trasmette all'esterno (e all'interno).


Guerra Iran-Israele: Europa, se ci sei, batti un colpo
UE

Guerra Iran-Israele: Europa, se ci sei, batti un colpo

Dopo l'attacco iraniano a Israele, il G7 a guida italiana reagisce bene e con tempismo, chiedendo sanzioni per l'Iran e di evitare ulteriori escalation a Israele. L'Ue è assente. Dichiarazioni ambigue di Borrel e tempi dilatati dei ministri degli Esteri. Ma serve l'apparato della politica estera europea?


Una nuova alleanza nel Medio Oriente è nata contro l'Iran
USA-ISRAELE-SUNNITI

Una nuova alleanza nel Medio Oriente è nata contro l'Iran

Israele non era solo quando è stato attaccato da massicce salve di droni e missili iraniani. Al suo fianco c'erano americani, europei e paesi arabi sunniti. Una coalizione inedita. La Turchia, invece...

- VIDEO: Quanto conta l'odio, di Riccardo Cascioli
Europa, se ci sei batti un colpo di Luca Volonté


La statua e la maternità, segno di contraddizione da lapidare
milano

La statua e la maternità, segno di contraddizione da lapidare

La statua della donna che allatta è segno di contraddizione perché richiama un gesto naturale odiato dai rivoluzionari, ma anche un archetipo religioso. Per questo è stata “lapidata” e con lei lo stesso concetto di maternità.


Decreto Valditara: la contro-proposta dell’estate “parentale”
i nostri figli

Decreto Valditara: la contro-proposta dell’estate “parentale”

Il finanziamento dell'apertura delle scuole durante l'estate e la pretesa dello Stato che fa la mamma. Urge una contro-proposta parentale. 


Tutti via dal Niger, l'Italia resta a rifare la moschea
missione bilaterale

Tutti via dal Niger, l'Italia resta a rifare la moschea

L'unica rappresentanza occidentale rimasta dopo il golpe è quella italiana. Difficile condividere l'orgoglio dei nostri militari per il rifacimento del luogo di culto islamico della capitale, già teatro di attacchi anticristiani.


San Benedetto Giuseppe Labre, il "vagabondo di Dio"
memoria liturgica

San Benedetto Giuseppe Labre, il "vagabondo di Dio"

Pellegrino a vita, laico, senza dimora: il santo mendicante si fermava solo per adorare Gesù eucaristia e il suo pellegrinaggio si concluse nella Città Eterna.