Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Lorenzo da Brindisi a cura di Ermes Dovico

Von der leyen


La guerra di informazione: meglio non censurare i media russi
GUERRA IN EUROPA

La guerra di informazione: meglio non censurare i media russi

Censurare i media russi, da parte dell'Ue, è un provvedimento tardivo, inefficace e controproducente: è meglio sapere che cosa dicono i russi. Anche per non farci troppe illusioni.


Attentato a Robert Fico, vittima di un clima di odio internazionale
SLOVACCHIA

Attentato a Robert Fico, vittima di un clima di odio internazionale

Hanno sparato a Robert Fico, primo ministro della Slovacchia. L'attentatore è un anonimo 71enne appassionato di poesia, ma il clima di odio diffuso dall'Ue e filantropi monta da anni.


Il viaggio di Xi Jinping tra debolezze e divisioni europee
lo stratega

Il viaggio di Xi Jinping tra debolezze e divisioni europee

Da Parigi a Budapest, il presidente cinese ha dato prova di saper sfruttare abilmente pregiudizi, rigidità, interessi e inadeguatezze dell'Ue. Con un sonoro schiaffo a Bruxelles e la colpevole assenza dell'Italia.


L'Europa fornisce difese aeree all'Ucraina, ma non ne ha per sé
GUERRA IN EUROPA

L'Europa fornisce difese aeree all'Ucraina, ma non ne ha per sé

La Nato ribadisce l'importanza di fornire all'Ucraina nuove batterie di missili anti-aerei e anti-missile. Ma le scorte sono talmente scarse che la Francia chiede alla Grecia le armi per proteggere le Olimpiadi.


Draghi vuole l'unità europea e si candida a guidarla
L'EX PREMIER

Draghi vuole l'unità europea e si candida a guidarla

Mario Draghi tiene un discorso su un necessario "cambiamento radicale" dell'Ue. A che titolo parla? Da candidato presidente di Commissione, così almeno si vocifera.


Un attacco sincronizzato di Usa e Ue all'Ungheria
INGERENZA

Un attacco sincronizzato di Usa e Ue all'Ungheria

Un discorso offensivo dell'ambasciatore americano a Budapest, contro Orban accusato di essere un dittatore. E il giorno stesso l'Ue blocca ancora i fondi di coesione. Dura e determinata la risposta di Orban.


L'Ue a guida tedesca vuole scegliere il governo per la Polonia
NUOVA EUROPA

L'Ue a guida tedesca vuole scegliere il governo per la Polonia

Dopo le elezioni in Polonia, diventa ancora più evidente la pressione esercitata dall'Ue per scegliere il nuovo governo. I vertici dell'Ue, a partire dalla von der Leyen, vogliono un governo guidato da Tusk. Ma possono?


Campi di battaglia e scenari politici, guerra in salita per Kiev
UCRAINA

Campi di battaglia e scenari politici, guerra in salita per Kiev

Il bilancio della controffensiva ucraina è di gravi perdite a fronte di guadagni irrisori di territorio. E intanto in Europa e negli Stati Uniti il sostegno a Kiev perde terreno, come dimostrano anche le elezioni in Slovacchia


L'importante è fermare i flussi di emigranti. L'Ue non l'ha capito
IMMIGRAZIONE

L'importante è fermare i flussi di emigranti. L'Ue non l'ha capito

La presidente della Commissione Ue, in visita a Lampedusa, ammette che sia una sfida, cosa che l'Ue avrebbe dovuto realizzare fin dal 2015. Annuncia un programma in 10 punti. Ma sarà sufficiente? Il punto è fermare i flussi alla partenza, non redistribuire quelli in arrivo.


Eurotangenti, un'occasione per rivedere la serietà dell'Ue
QATARGATE

Eurotangenti, un'occasione per rivedere la serietà dell'Ue

Lo scandalo delle tangenti dal Qatar, a politici, sindacalisti e Ong, può non essere l'unico. L'Ue ad esempio non ha indagato seriamente sul possibile conflitto di interessi per l'acquisto del vaccino Pfizer. Serve un lavoro di revisione nelle istituzioni europee, ma senza l'impulso totalitario di chi propone commissioni di controllo non elette. 


La famiglia arcobaleno imposta dall'Ue
"NUOVI DIRITTI"

La famiglia arcobaleno imposta dall'Ue

Omogenitorialità e maternità surrogate vengono, non solo sdoganate, ma imposte agli Stati membri. È questo il senso della proposta di regolamento europeo avanzata dalla Commissione UE. I parlamenti nazionali avranno diritto di difendersi, in nome della sussidiarietà. Ma c'è il trucco del regolamento transfrontaliero. 


Von der Leyen sui morti in Ucraina, una gaffe da incompetenti
UE

Von der Leyen sui morti in Ucraina, una gaffe da incompetenti

Grande dimostrazione di leggerezza e di incompetenza ai vertici dell'Ue. Ursula von der Leyen, presidente della Commissione, parla di "100mila morti ucraini fra i militari e 20mila fra i civili", cifre sensibili e coperte da segreto militare in Ucraina. Ritratta, ma la pezza è peggiore del buco. È il simbolo di un'Europa in mano a leder inadeguati.