Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Federico di Utrecht a cura di Ermes Dovico

Wef

Il pifferaio di Davos, ovvero: gli obiettivi del Great Reset
I venerdì della Bussola

Il pifferaio di Davos, ovvero: gli obiettivi del Great Reset

Dalle origini del Forum di Davos al ruolo (da frontman) di Klaus Schwab, fino al Covid sfruttato per far avanzare il piano del Great Reset. Le ricadute disastrose su tanti campi: auto e case incluse. Il videoincontro della Bussola con l’economista Maurizio Milano.


Milei a Davos, una voce fuori dal coro
WEF

Milei a Davos, una voce fuori dal coro

Il neopresidente argentino Javier Milei a Davos si scaglia contro la filosofia dominante del World Economic Forum. Un'arringa contro il socialismo, il femminismo e l'ecologismo, in difesa della libertà.

- E il Papa (argentino) scrive a Schwab di Marco Lepore
- La lettera debole di Francesco di Stefano Fontana


Un giornalista americano scava nei meandri del Deep State
IL LIBRO SCANDALO

Un giornalista americano scava nei meandri del Deep State

Il giornalista investigativo Seamus Bruner, con il libro Controligarchs, espone gli affari e le trame di fondazioni e miliardari filantropi. Svelando come vogliono condizionare la nostra vita.


La lezione di Davos: è la narrazione che guida il cambiamento
FORUM ECONOMICO

La lezione di Davos: è la narrazione che guida il cambiamento

Al Forum di gennaio meno leader politici e massiccia presenza di media globali: l'obiettivo di limitare la libertà e la privacy esige una narrazione degli avvenimenti capace di convincere le persone della necessità e dell'urgenza dell'iniziativa per creare un futuro migliore. Primo passo per resistere: non confondere la globalizzazione economica (buona) con il globalismo ideologico (cattivo).
- DA DAVOS A NEW YORK: IL BUONO, IL BRUTTO E IL CATTIVO, di John Rao


Non c'è emergenza climatica, scienziati sfidano i catastrofisti
ANTICATASTROFISMO

Non c'è emergenza climatica, scienziati sfidano i catastrofisti

Alla Lettera aperta “allarmista” promossa da Repubblica risponde la Petizione Italiana sul Clima, con cui un gruppo di scienziati sfida i colleghi a confrontarsi sul terreno scientifico senza cedere a influenze politiche. Il World Economic Forum, che ha dato ampio spazio a Greta, sembra invece più impegnato a censurare chi non si piega alla parola d’ordine: “emergenza”.


“Preferite il buon cibo agli insetti? La cultura vi plagia”
DIRETTIVE MONDIALI

“Preferite il buon cibo agli insetti? La cultura vi plagia”

Se amiamo la pasta, la carne e le ricette della tradizione, per il World Economic Forum siamo condizionati dal passato. Bisogna mangiare insetti, erbe e bere acqua di fogna, per salvare il pianeta. E se per caso stiamo male nutrendoci, è colpa nostra che abbiamo contaminato il terreno. Ecco il nuovo mondo che vuol liberare l’uomo privandolo del piacere della vita.