Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Charbel Makhluf a cura di Ermes Dovico

Bangladesh


L’arrivo delle grandi piogge peggiora la situazione dei Rohingya rifugiati in Bangladesh
Myanmar

L’arrivo delle grandi piogge peggiora la situazione dei Rohingya rifugiati in Bangladesh

 

Piogge e frane hanno causato tre morti nei campi profughi di Cox’sBazar, nel Bangladesh meridionale, hanno danneggiato seriamente abitazioni, pozzi e servizi igienici

 


Con il monsone peggiora la situazione dei rifugiati Rohingya
Rohingya

Con il monsone peggiora la situazione dei rifugiati Rohingya

Nei campi profughi in Bangladesh i Rohingya patiscono la scarsità di cibo, medicinali, ripari sicuri e inoltre la mancanza di occupazione favorisce la criminalità e le attività illegali

 


Ancora bloccati i rimpatri dei rifugiati Rohingya
Myanmar

Ancora bloccati i rimpatri dei rifugiati Rohingya

Il ritorno in patria dei rifugiati Rohingya in Bangladesh avrebbe dovuto iniziare a febbraio, ma finora solo 374 sono stati ritenuti idonei al rimpatrio dalle autorità birmane

 


Violenza e oltraggi in chiesa, ma i fedeli reagiscono
BANGLADESH

Violenza e oltraggi in chiesa, ma i fedeli reagiscono

Il parroco della chiesa di Sant’Agostino di Canterbury è stato picchiato, minacciato e rapinato, la chiesa derubata e profanata. La comunità dei credenti acccusa il potere politico di omissione nella ricerca dei colpevoli, mentre prega e sfila in segno di protesta. 


Dopo il Papa in Asia: ha ancora senso la missione?
DIBATTITO

Dopo il Papa in Asia: ha ancora senso la missione?

Tra i tanti spunti offerti, c'è una questione che urge dopo il viaggio del Papa in Myanmar e Bangladesh: il senso della missione. La sensazione è che la testimonianza del Vangelo sia ridotta a opere per i poveri e le conversioni siano disincintivate. Ma allora ha ancora senso andare in missione?


Il Papa e i Rohingya, mai strumentalizzare
MYANMAR-BANGLADESH

Il Papa e i Rohingya, mai strumentalizzare

Alla vigilia del viaggio di papa Francesco in Myanmar e Bangladesh, i due paesi hanno trovato giovedì un accordo sul rimpatrio dei profughi musulmani Rohingya. Ma il vescovo di Dacca invita a non strumentalizzare la visita del Papa. E a non dimenticare la persecuzione dei cristiani.