Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
Sant’Agostino di Canterbury a cura di Ermes Dovico
Cristiani Perseguitati
a cura di Anna Bono
Asia

Una nuova parrocchia in Myanmar

È stata istituita nello stato del Kachin dove i militari governativi spesso prendono di mira sacerdoti e strutture religiose

 

 

La comunità cattolica del Kachin, stato settentrionale del Myanmar, ha una nuova parrocchia. Si trova nella diocesi di Myitkyina ed è stata inaugurata con una solenne celebrazione il 15 gennaio nel villaggio di Zang Yaw alla presenza di centinaia di fedeli esultanti, felici di avere un sacerdote che affianchi i catechisti che finora hanno assicurato la presenza della Chiesa. Servirà circa 500 persone in 11 villaggi. “La creazione della nuova parrocchia – ha spiegato monsignor Peter Hka Awng Tu, presente in rappresentanza del cardinale Charles Bo, amministratore apostolico della diocesi che conta circa 100.000 fedeli – darà alla gente la possibilità di avere la grazia dei sacramenti in modo più stabile e di avere un sacerdote residente che potrà dare un contributo per l’educazione e lo sviluppo dei bambini”. Il parroco designato si chiama Peter Zang Yaw Hpung. La creazione di una nuova parrocchia è tanto più importante e motivo di gioia perché lo stato del Kachinda tempo è teatro di un conflitto tra il movimento armato Kachin, il Kachin Independence Army che oppone ai militari governativi una forte resistenza. La guerra non risparmia la Chiesa. Sacerdoti e chiese sono bersaglio non di rado dell’esercito birmano. Il 30 dicembre 2022 è stata bombardata la chiesa cattolica di San Michel, nel villaggio di San Hka e il 16 gennaio i militari della giunta golpista al potere hanno incendiato e raso al suolo la chiesa di Nostra Signora dell’Assunzione, nel villaggio di Chan Thar.  La chiesa, costruita nel 1894, aveva un valore storico inestimabile. L’agenzia di stampa AsiaNews riferisce che prima di dar fuoco alla chiesa i soldati l’hanno profanata bevendo e fumando al suo interno.