• UNA STORIA VERA

    Il successo di Unplanned, il film che smaschera l’aborto

    Tutto esaurito per l’anteprima italiana di Unplanned, proiettato l’8 luglio a Roma nella sua versione censurata e pure con il divieto ai minori di 14 anni (ma è pronto il ricorso). Tre i messaggi fondamentali del film sulla storia vera di Abby Johnson: le menzogne degli abortisti, il connubio tra aborto e potere, la misericordia sperimentata dall’ex manager di Planned Parenthood.

    • UNA STORIA VERA

    Il film sulle fate con Mel Gibson nel finale

    La Icon, casa di produzione di Mel Gibson, è una garanzia. Trasmesso dal canale Cielo nel dicembre scorso, il film “Favole” narra un fatto vero: nel 1917, nello Yorkshire, due ragazzine dissero di avere visto le fate. Gli esperti si divisero mostrando quanto lo spiritismo contendeva alla teosofia le menti e i cuori dei positivisti. Nel finale appare Gibson, che però invano troverete nei titoli.

    • IL FILM

    Storie vere: l'orfanotrofio salvato da una fede rocciosa

    "Blue Miracle. A pesca per un sogno", narra la vicenda di Omar che, pur cresciuto in strada, ha misteriosamente sviluppato una forte fede in Dio. Con la moglie apre un orfanotrofio che rischia di chiudere per problemi economici. Si iscrive quindi ad una gara di pesca per recuperare denaro. Di fronte alla tentazione di barare decide di affidarsi alla Provvidenza che lo premierà miracolosamente.

    • FILM E IDEOLOGIA

    Perché Rai3 trasmette solo una parte di "Maria Teresa"?

    La tv pubblica non ha mandato in onda la prima parte del film storico ma solo la seconda. Vedendola si capisce perché: nello sceneggiato i buoni perseguitati per la loro larghezza di vedute e modernità sono i massoni e la loro (ingiusta) persecutrice è la Chiesa.

    • CINEMA

    Due film (in lockdown) per sorridere e pensare

    Con le sale tristemente serrate per decreto sono le piattaforme internet, visibili pure sugli schermi tv, a offrirci i film più recenti. Abbiamo così gustato due commedie del 2020, È per il tuo bene di Rolando Ravello e Cambio tutto! di Guido Chiesa, leggere e divertenti, ma anche interessanti per capire come si sono trasformate le nostre relazioni familiari e come ci dibattiamo per cercare il meglio per noi stessi. Nella confusione del mondo d’oggi c’è ancora spazio per un anelito al bene e per cercare la felicità.

    • IL FILM

    Seberg e la ricetta del razzismo

    Hollywood non finisce di denunciare il razzismo americano (sia vero che presunto), la ricetta più sicura per vincere l’Oscar. L’ultima uscita sul tema è Seberg, pellicola che ripercorre la parabola sfortunata di Jean Seberg. L’attrice si infatuò delle Black Panthers che, diversamente da Martin Luther King, predicavano violenza. E, tempo dopo le sue disavventure con l'Fbi, morì suicida

    • BIOPIC A METÀ

    Il film su Tolkien? C’è una grande assenza: la sua fede

    La pellicola sull’autore del Signore degli Anelli ha attori di prima scelta ma presenta la pecca di sorvolare sulla fede cattolica di Tolkien, per lui fondamentale sia nella vita quotidiana che per l’ispirazione delle sue opere. Il film descrive poi solo il Tolkien giovane (il resto è lasciato ai titoli di coda) e lo presenta come un tormentato, mentre in realtà non lo fu affatto.

    • SOLDI PUBBLICI E SPRECHI

    Così droghiamo il cinema italiano. Ridateci Zalone

    Il Consiglio dei Ministri ha approvato il 2 ottobre l’aumento delle quote di tempo che le televisioni devono riservare obbligatoriamente ai film italiani. Anche le private. Una misura nazionalista ridicola vista la qualità delle produzioni.