Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
Sant’Apollinare a cura di Ermes Dovico

Camerun


Un missionario ucciso in Camerun, un sacerdote scomparso in Nigeria
Africa

Un missionario ucciso in Camerun, un sacerdote scomparso in Nigeria

Fratel Cyprian Ngeh è stato pugnalato a morte per strada e di padre Sampson Emokhidi non si hanno più notizie da oltre un mese


Attaccata una parrocchia in Camerun
Africa

Attaccata una parrocchia in Camerun

Uomini armati hanno fatto irruzione nella scuola gestita da missionari cattolici e hanno ferito un sacerdote e alcuni insegnanti

 

 


Un sacerdote cattolico ucciso in Camerun
Africa occidentale

Un sacerdote cattolico ucciso in Camerun

Probabilmente era stato rapito a scopo di estorsione. Il suo corpo è stato abbandonato sul ciglio di una strada dove è stato in seguito rinvenuto

 


Cristiani in Africa, vittime dei rapitori e dei terroristi
CONTINENTE NERO

Cristiani in Africa, vittime dei rapitori e dei terroristi

Buone e cattive notizie per i cristiani in Africa. I religiosi rapiti da una milizia separatista in Camerun sono stati liberati. Ma per ogni notizia buona, ve ne sono molte altre cattive. In Nigeria la situazione è sempre grave: un sacerdote rapito, luoghi di culto attaccati. E in Congo aumenta il terrorismo dello Stato Islamico. 


Camerun, la Chiesa è sotto attacco. Ma resiste ai ricatti
IL QUADRO

Camerun, la Chiesa è sotto attacco. Ma resiste ai ricatti

Separatisti anglofoni incendiano una chiesa e rapiscono nove persone – cinque sacerdoti – chiedendo un riscatto, ma i vescovi si rifiutano di pagare. Nel Paese c’è tensione. La Chiesa cerca di mediare tra secessionisti e governo, ma subisce persecuzioni da entrambe le parti.


Due sacerdoti vittime della violenza endemica nei loro paesi
Testimoni di Cristo

Due sacerdoti vittime della violenza endemica nei loro paesi

Don José è stato ucciso in Messico a colpi di arma da fuoco alla testa, forse durante un tentativo di rapina. Monsignor Agbor è stato rapito in Camerun dai separatisti anglofobi

 


Camerun, la deforestazione all’origine di un disastro ecologico incombente
Ambiente

Camerun, la deforestazione all’origine di un disastro ecologico incombente

Svipop 03_04_2021 Anna Bono

Nel paese che ha aderito alla Grande muraglia verde, imprese in gran parte cinesi e vietnamite approfittano della corruzione dilagante per abbattere ed esportare enormi quantità di legname


Istruzione, “vittima di guerra” in Camerun
Infanzia

Istruzione, “vittima di guerra” in Camerun

Svipop 27_07_2019 Anna Bono

Il conflitto tra forze governative e separatisti anglofoni in corso ormai da tre anni ha costretto alla chiusura dell’80% delle scuole privando di istruzione scolastica circa 600.000 ragazzi

 


Un accordo per il rimpatrio volontario di 295.000 centrafricani rifugiati in Camerun
Repubblica Centrafricana

Un accordo per il rimpatrio volontario di 295.000 centrafricani rifugiati in Camerun

Mentre prosegue il processo di stabilizzazione del paese dopo l’accordo di pace di febbraio, è stato firmato un accordo per il rimpatrio volontario di decine di migliaia di rifugiati centrafricani


L’Unhcr chiede con urgenza più fondi per i profughi del Camerun
Camerun

L’Unhcr chiede con urgenza più fondi per i profughi del Camerun

Gli scontri tra esercito governativo e separatisti di lingua inglese da oltre un anno costringono decine di migliaia di persone a fuggire in zone ritenute più sicure e nella vicina Nigeria


Un sacerdote centrafricano vittima di una imboscata in Camerun
Repubblica Centrafricana

Un sacerdote centrafricano vittima di una imboscata in Camerun

Un padre cappuccino, Jean-Marius Toussaint Zoumalde, è stato ucciso il 20 marzo dai combattenti del gruppo armato 3R, una delle tante milizie che da anni si contendono il Centrafrica

 


Servono 135 milioni di dollari per i profughi nigeriani in fuga da Boko Haram
Nigeria

Servono 135 milioni di dollari per i profughi nigeriani in fuga da Boko Haram

 

L’intensificarsi degli attacchi dei jihadisti Boko Haram nel nord est della Nigeria fa prevedere che l’emergenza profughi non si risolverà nel breve periodo e anzi potrebbe aggravarsi