Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
Santa Maria Maddalena a cura di Ermes Dovico
il 12 gennaio

«Verità e giustizia». Il sit in dei danneggiati davanti alla Procura

Ascolta la versione audio dell'articolo

Ascoltami e gli altri estensori della denuncia contro Speranza e Magrini portano i danneggiati in piazza davanti alla procura per chiedere verità e giustizia e di non archiviare l'indagine sull'ex ministro. Con loro ci sarà anche la Bussola. 

Attualità 30_12_2023

L’appuntamento è di quelli storici. Per la prima volta da quando si è costituito il Comitato Ascoltami, che riunisce in forma associativa più di 4000 danneggiati da vaccino Covid, scende in piazza per chiedere a gran voce di non archiviare l’inchiesta della Procura di Roma che vede indagati per reati gravissimi l’ex ministro Speranza e l’ex direttore Aifa Nicola Magrini nell’ambito della gestione della campagna vaccinale.

L’appuntamento è per venerdì 12 gennaio in un posto altamente simbolico: via Golametto, proprio di fronte alla Procura di Roma.

«Chiederemo Verità e Giustizia. Chiediamo a chi è con noi di sostenerci, con la presenza» ha detto la fondatrice del Comitato Federica Angelini.

Con Ascoltami ci saranno anche gli altri estensori della querela che ha dato il via alle indagini della Procura e che ora è approdata al tribunale dei ministri che dovrà decidere sul caso di Speranza.

«Saremo in piazza con gli altri firmatari della denuncia: O.S.A. Italia (Operatori Sicurezza Associati) e O.S.A. Polizia, l’ex senatrice Bianca Laura Granato, il Sindacato Finanzieri Democratici, il Comitato Salvaguardia (parenti di decessi improvvisi) e il supporto del Silenzio degli Innocenti. Cammineremo quindi a fianco delle forze di polizia, con loro, insieme. Insieme a chi ha subito un decesso improvviso. Insieme a persone non vaccinate e per questo vessate. Insieme a persone vaccinate non danneggiate».

Con loro ci sarà anche la Bussola, che seguirà l’evento che si svolgerà dalle 12 alle 14.

L’iscrizione nel registro degli indagati di Magrini e Speranza è il risultato concreto e unico (anche in Europa) di un’azione del Comitato Ascoltami supportati dai legali di ALI. «Sì Abbiamo bisogno di giustizia», ha detto la Angelini rappresentando oltre 4000 danneggiati «e non possiamo permetterci che venga archiviata la nostra denuncia.

In un testo diffuso in rete sono state spiegate le ragioni della manifestazione, che vedrà l’alternarsi di diversi danneggiati da vaccino, tra testimonianze in presa diretta di chi ha pagato il prezzo più caro della campagna vaccinale: si sono fidati dello Stato, si sono vaccinati e la loro vita da quel giorno non è più come quella di prima.

«Siamo qui, insieme, per chiedere verità e giustizia – si legge -. Siamo qui per dire si alle indagini su Speranza e Magrini. Sì alla verità come bene di tutta la collettività; si per ottenere giustizia, perché non può esserci pace sociale senza giustizia; verità e giustizia per ogni danneggiato da vaccino anticovid-19; verità e giustizia per ogni cittadino in divisa e non, ostracizzato, vessato e ricattato durante la pandemia; verità e giustizia per tutte le persone decedute dopo il vaccino; verità e giustizia perché i responsabili di tutta questa sofferenza atroce, devono pagare il massimo della pena prevista».



l'intervista

«Noi danneggiati, dopo due anni ancora in attesa di ascolto»

11_10_2023 Andrea Zambrano

Il "Comitato Ascoltami" compie due anni. La fondatrice Federica Angelini alla Bussola. «Ancora non abbiamo avuto l'ascolto che ci aspettavamo dalle istituzioni sui danni da vaccino, ma il gruppo è cresciuto fino a 4200 iscritti. La nostra forza è stato restare uniti e confrontarci con la gente». 

ricorso al tribunale dei ministri

Tutti i motivi per non archiviare l'inchiesta su Speranza e Aifa

30_12_2023 Paolo Bellavite

L'indagine sulle omissioni di Aifa e Speranza è al Tribunale dei ministri. Gli avvocati dei querelanti (Ascoltami e Osa) hanno depositato una memoria con ampia documentazione che prova la responsabilità dell'ex ministro e dei vertici Aifa nel sovrastimare i benefici e sottostimare i rischi dei vaccini.
- In Procura il sit in dei danneggiati di Andrea Zambrano

sentenza del tar

Aifa ammette in tribunale: non ha dati su efficacia e benefici dei vaccini

27_11_2023 Andrea Zambrano

Al momento della messa in commercio dei vaccini, Aifa non aveva dati su efficacia, trasmissione del virus e rapporto rischi/benefici perché erano tutti in possesso dell'Ema e lo sono tuttora. Una sentenza del Tar apre interrogativi inquietanti sull'approvazione al buio dei vaccini. Eppure è stato ripetuto come un mantra dai governi che i dati Aifa erano decisivi. 

ex ministro indagato

Chi soffia per spegnere Aifa leaks e inchiesta Speranza

24_11_2023 Andrea Zambrano

La grande stampa ignora del tutto l'indagine della magistratura su Speranza. Dal Colle ai media fino ai partiti di sinistra: tutti gli ostacoli di un'inchiesta che potrebbe aprire un capitolo nuovo nel giudicare gli errori e gli orrori della campagna vaccinale.

la denuncia dei danneggiati

«Così Aifa classificava non gravi anche gli effetti gravi»

26_05_2023 Andrea Zambrano

Il modulo di segnalazione degli effetti avversi da vaccino aveva delle falle e non contemplava la reazione "grave". Infatti, successivamente è stato modificato. Ecco spiegato perché durante il clou della campagna vaccinale nei report periodici di Aifa gli effetti gravi erano così bassi: erano classificati tra i non gravi. La denuncia di una danneggiata di Ascoltami, il comitato che domani torna in piazza con i banchetti per dare voce agli invisibili. 

I DANNEGGIATI ALL'ATTACCO

«Denunciamo Aifa e Speranza: hanno taciuto gli effetti avversi»

16_05_2023 Andrea Zambrano

Svolta dopo la pubblicazione degli Aifa leaks: approda in Procura la battaglia del comitato Ascoltami. I danneggiati da vaccino, assieme ad altre sigle, tra cui sindacati di finanzieri e polizia, ha deciso di passare all'azione dopo la pubblicazione da parte di Fuori dal Coro dei documenti Aifa in cui si nascondevano i danni da vaccino. Denunciati Speranza e l'ex di Aifa Magrini. Molteplici i reati ipotizzati: dal falso ideologico alla corruzione. Indagherà la Procura di Roma. 

la battaglia

«Diritti umani violati»: Ascoltami porta i vaccini davanti alla Cedu

24_02_2023 Andrea Zambrano

Le reazioni avverse al vaccino-Covid provano che le leggi che hanno imposto la vaccinazione hanno violato un diritto umano. I danneggiati da vaccino-Covid riuniti nel Comitato Ascoltami portano la sentenza della Corte costituzionale davanti alla Corte europea dei diritti umani: «È stata lesa la Convenzione di Roma in relazione al diritto alla vita, alla salute, all’integrità psicofisica, alla dignità umana». Si profila una battaglia legale per chiedere giustizia. 

DANNI DA VACCINO

Ascoltami, il convegno che riunisce medici e pazienti

17_06_2022 Andrea Zambrano

Sono ormai 1800 i membri di Ascoltami, il comitato che dà voce ai danneggiati da vaccino. Sabato a Milano il primo convegno con medici e giornalisti. E soprattutto loro: le vittime della campagna vaccinale di massa. Presente anche la Bussola, che ha raccolto le prime testimonianze dei malati poi confluiti nel comitato. 

NASCE IL COMITATO

«"Ascoltami". Noi, malati post vaccino e senza dignità»

07_10_2021 Andrea Zambrano

Appena costituito ha già 100 iscritti, numero che crescerà. Non chiedono risarcimenti, solo di essere ascoltati da quello Stato che, dopo averli costretti a vaccinarsi, ora li abbandona di fronte a reazioni avverse neurologiche e autoimmunitarie che non si vogliono studiare né curare. Nasce Ascoltami, il comitato delle vittime da reazione grave avversa. «Molti di noi hanno già speso 5000 euro per sentirsi accusare di isteria, ma qua c'è chi non cammina e chi non dorme più». Nel board sono tante le testimoni che hanno raccontato alla Bussola il proprio calvario. Due legali offrono patrocinio per inviare segnalazioni coordinate ad Aifa. La portavoce: «Siamo malati senza dignità: perché destinano medici alla cura del long covid e non delle reazioni avverse?». 

L'INIZIATIVA

Un conforto ai danneggiati: ecco la vera Chiesa in Ascolto

20_10_2023 Marco Begato

Un conforto spirituale o anche solo umano per i danneggiati da vaccino, abbandonati anche da molte istituzioni ecclesiali. Nasce Chiesa in Ascolto, direttamente collegata al Comitato Ascoltami che vuole un accompagnamento di religiosi, sacerdoti e consacrate con chi ha subito reazioni avverse da vaccino.