Falsi profeti

    • 17-03-2012

    «Anche molti cattolici lo ritengono un maestro di spiritualità, un novello san Francesco d’Assisi. Ma il suo è un umanesimo sostanzialmente ateo.
    Grazie alla compiacenza della stampa, il priore di Bose porta avanti le eresie di Hans Küng. Ma il fatto che i suoi sermoni vengano ospitati dai media cattolici dimostra una grave confusione dottrinale nella Chiesa».