Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
Sant’Etelberto a cura di Ermes Dovico
SCHEGGE DI VANGELO

Non ce n'è un'altra

A ciascuno il suo compito (Mc 13,34)

Schegge di vangelo 03_12_2023 Español

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Fate attenzione, vegliate, perché non sapete quando è il momento. È come un uomo, che è partito dopo aver lasciato la propria casa e dato il potere ai suoi servi, a ciascuno il suo compito, e ha ordinato al portiere di vegliare. Vegliate dunque: voi non sapete quando il padrone di casa ritornerà, se alla sera o a mezzanotte o al canto del gallo o al mattino; fate in modo che, giungendo all'improvviso, non vi trovi addormentati. Quello che dico a voi, lo dico a tutti: vegliate!». (Mc 13,33-37)

La gerarchia tra le creature dell'Universo è stabilita da Dio. Anche nella Chiesa la gerarchia l’ha voluta Dio. Ognuno al proprio posto, con il proprio compito, per assolvere alle sue funzioni. Il portiere ha un ruolo importantissimo, la difesa dell'entrata della casa del padrone. E Gesù si rivolge non solo ai pastori della Chiesa, ma anche a noi fedeli che abbiamo il dovere di pregare in comunione con la Chiesa, nostra madre e maestra. Ti ricordi che il Signore con la Cresima ti ha reso un suo soldato? Vuoi difendere la sua Chiesa? E ricorda che non ce n'è un'altra.