• IL CASO DELL'ISTITUTO GP2

    Paglia figlio di Kasper. La guerra (cattolica) al matrimonio

    Quanto sta accadendo all'Istituto Giovanni Paolo II - ovvero licenziamenti in tronco e demolizione dell'impostazione voluta da papa Wojtyla - è solo l'ultimo episodio di una guerra iniziata con il famoso discorso del cardinale Kasper al Concistoro del febbraio 2014, passata poi dai sinodi sulla famiglia e quindi dall'esortazione Amoris Laetitia. Al fondo della vicenda c'è l'interpretazione dell'enciclica Humanae Vitae, che per Giovanni Paolo II (e i suoi discepoli) è irriformabile e definitiva. 

    • ISTITUTO SU MATRIMONIO E FAMIGLIA

    Paglia, via alle purghe. Cancellato Giovanni Paolo II

    Licenziato in tronco l’erede del cardinale Carlo Caffarra e cancellati gli insegnamenti su cui San Giovanni Paolo II aveva costruito l’Istituto per il Matrimonio e la Famiglia. Le purghe del vescovo Vincenzo Paglia al Pontificio Istituto Teologico Giovanni Paolo II per le Scienze del Matrimonio e della Famiglia, sono scattate, dopo la pubblicazione degli statuti: dai piani di studio è stata cancellata la Teologia morale (fondamentale e speciale) e sono stati silurati i rispettivi insegnanti, monsignor Livio Melina e padre José Noriega.

    • VATICAN

    Bishop Paglia’s summer coup demolishes the Institute for Family

    With a summer coup Monsignor Vincenzo Paglia has succeeded in getting the statutes approved of the Giovanni Paolo II Theological Institute for Marriage and Family Sciences which assign the control over what is taught and who teaches it, to himself. He now has the power to definitively distort the purpose of the institute desired by St. John Paul II, to purge unwanted teachers, and to reset teachings in line with Amoris Laetitia.

    • FAMIGLIA

    Asso Paglia-tutto. E san Giovanni Paolo II va in soffitta

    Con un colpo di mano estivo monsignor Vincenzo Paglia ha fatto approvare gli statuti dell'Istituto teologico Giovanni Paolo II per le Scienze del matrimonio e della famiglia, che gli danno ampio potere su insegnamenti e docenti. Un modo per stravolgere definitivamente l'istituto voluto da san Giovanni Paolo II, epurare i docenti sgraditi, e reimpostare gli insegnamenti sulle linee indicate da Amoris Laetitia.
    - ENGLISH VERSION

    • L'INTERVENTO

    Paglia scherza con il fuoco dell'eugenetica

    Nel corso di un intervento pubblico il presidente della Pontificia Accademia per la Vita, monsignor Vincenzo Paglia dice che «le tecniche di rianimazione consentono interventi risolutivi salvavita, ma producono effetti decisamente sconcertanti». Una frase che sembra cedere all’etica della qualità della vita e non all’etica fondata sulla dignità della persona umana. Quell’aggettivo “sconcertanti” riferito agli “stati vegetativi” è poi illuminante...

    • PAGLIA E DINTORNI

    Caso Vincent, la punta dell'iceberg

    Si possono dire anche cose giuste e lasciare comunque perplessi, per non dire altro. È il caso del comunicato congiunto diffuso da Pontificia Accademia per la Vita e Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita a proposito della vicenda di Vincent Lambert.

    • IL CASO

    Il padrone chiama, Avvenire si rimangia tutto

    In un articolo di ieri, 13 marzo, il quotidiano dei vescovi italiani, che era sempre stato critico verso il farmaco blocca-pubertà, cambia improvvisamente linea e si accoda all'aperturismo di Vatican News e della Pontificia Accademia per la Vita. Ecco il retroscena.

    • PAV

    In Vaticano va in scena la morte della bioetica

    L'Assemblea generale della Pontificia Accademia per la Vita ruota attorno al concetto di "bioetica globale", intendendo con ciò l'inserimento di temi - povertà, migrazione, salute infantile - che nulla hanno a che fare con la bioetica classica. Un modo per depotenziare una materia divisiva, dove si scontrano diverse concezioni antropologiche. Ma se tutto diventa bioetica, la bioetica è nulla.
    - ECOLOGIA INTEGRALE E SVOLTA ANTROPOLOGICA, di Riccardo Cascioli

    • CASO ALFIE

    Paglia e vescovi inglesi, quando i pastori sono inutili

    Ancora una volta, a proposito della questione morale relativa alla vicenda del piccolo Alfie Evans, i vescovi hanno saputo dire solo due cose: che la sfida è complessa e che bisogna uscirne trovando un consenso tra tutti gli interessati. Ci si chiede: per ricordarci due cose così vuote sono proprio necessari dei pastori?

    • ALFIE EVANS

    Bishop Paglia offends the parents of sick children

    I am the mother of Mele, Emanuele Campostrini, a 9 year old boy suffering from a severe disability due to mitochondrial disease and mitochondrial DNA depletion. I am indignant after reading the statement of the Vatican Academy for Life president on Alflie Evans ruling.

    • DOPO IL CASO ALFIE

    Eutanasia, Magistero contro Paglia e giuristi cattolici

    Le vicende di Charlie, Isaiah e Alfie sono emblematiche degli effetti che la cultura della morte ha prodotto in buona parte degli ordinamenti giuridici europei, ma anche tra i cattolici. Come dimostrano i giudizi di Unione Giuristi Cattolici e monsignor Paglia a proposito di Dat.

    • VATICANO

    Paglia non può più guidare la PAV

    Nell'intervista a Tempi.it monsignor Paglia avalla l'eutanasia (chiamandola rifiuto dell'accanimento terapeutico) e legittima la strumentalizzazione del Magistero da parte del giudice che ha messo a morte Alfie. Semplicemente: Paglia non può restare a capo della Pontificia Accademia per la Vita.