Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
Sant’Agostino di Canterbury a cura di Ermes Dovico
Borgo Pio
a cura di Stefano Chiappalone

gli anni di pietro

Ogni ricovero di Papa. Il precedente di Leone XIII

La salute del pontefice, specie se anziano, suscita inevitabilmente domande sul futuro. Senza dimenticare la vecchia battuta curiale sul lungo pontificato di Papa Pecci che da "Santo Padre" era divenuto "Padre eterno".

Borgo Pio 09_06_2023

L'operazione è andata bene e il decorso post-operatorio di Francesco procede regolarmente, ma si sa che ogni volta che un pontefice finisce sotto i ferri del chirurgo si riaffacciano gli interrogativi su quanti saranno "gli anni di Pietro". 

Dagli anni Novanta la malferma salute di San Giovanni Paolo II minata dal Parkinson e prima ancora l'attentato del 1981 hanno così portato a prestare una maggiore attenzione ai malanni pontifici – che del resto l'era mediatica ha reso di pubblico dominio. Se fino a pochi decenni prima del Papa regnante si conosceva solo qualche foto, magari neanche aggiornata, del lungo pontificato wojtyliano si è conosciuta tutta l'evoluzione sanitaria: l'atletico 58enne che si affacciò la sera del 16 ottobre 1978 divenne man mano l'uomo tremolante appoggiato al bastone e poi costretto in carrozzina nei primi anni Duemila, che i cerimonieri dovevano sollevare di peso perché potesse compiere il gesto per lui irrinunciabile di inginocchiarsi davanti all'Eucaristia.

Attenzione inevitabilmente riaccesa dal luglio 2021 quando anche Francesco è diventato per la prima volta paziente del Gemelli (il ricovero di questi giorni è il terzo). È vero che il pontefice è ultraottuagenario e con i suoi 87 anni è il pontefice in carica più anziano (Benedetto XVI rinunciò poco prima di compierne 86) dai tempi di Leone XIII. Il quale – lo ricorda John L. Allen su Crux Now – subì un'operazione nel 1899 per la rimozione di una grossa cisti, quando aveva già 89 anni di età e 21 di pontificato. Naturalmente i cardinali si preparavano a un conclave imminente, che non ci fu affatto, poiché Leone XIII visse altri quattro anni, decisamente intensi, che inclusero anche il Giubileo del 1900.

E fu il quarto Papa più longevo della storia (regnò un quarto di secolo!), cosa ancor più sorprendente perché Gioacchino Pecci (questo il nome secolare di Leone) era stato eletto dopo il pontificato record di ben 32 anni del Beato Pio IX (che però divenne Papa a soli 54 anni). È nota la battuta curiale che circolava sui 25 anni di pontificato "leonino": «Credevamo di aver eletto un "Santo Padre", invece abbiamo eletto un "Padre eterno"».