a cura di Stefano Chiappalone
  • VIAGGIO APOSTOLICO

Il Papa in Bahrain

Come annunciato un mese fa dalla Sala Stampa vaticana, il Santo Padre inizia oggi il viaggio nel regno del Bahrain in occasione del Bahrain Forum for Dialogue: East and West for Human Coexistence. Partito da Fiumicino, l'arrivo è previsto nel pomeriggio.

Il programma vedrà domani il suo momento centrale nella conclusione del Forum da parte del Papa, seguito da un incontro con le autorità musulmane e un incontro di preghiera ecumenico. Alla comunità cattolica saranno dedicati la Santa Messa di sabato mattina e un momento di preghiera domenica. Come abbiamo già avuto modo di notare su queste pagine, le palesi difficoltà motorie del pontefice implicano che il minor numero di viaggi possibili evidentemente risponda a delle priorità nella sua agenda.

C'è un filo conduttore tra la partecipazione al Forum in Bahrain, il viaggio di settembre in Kazakistan (per partecipare al VII Congress of Leaders of World and traditional Religions) e l'enciclica Fratelli tutti: è quella che possiamo definire "l'agenda di Abu Dhabi", dove papa Francesco si recò nel febbraio 2019, firmando insieme al Grande Imam quel Documento sulla Fratellanza umana che aveva suscitato non poche controversie (così come, di per sé, la partecipazione del Papa a questo tipo di eventi, che si prestano facilmente a lasciar passare un messaggio indifferentista). 

Attendiamo che il volo pontificio atterri sul suolo arabico e il viaggio entri nel vivo, per ascoltare ciò che il Santo Padre dirà nel corso dei vari incontri e – last but not least – nella fatidica conferenza stampa sul volo di ritorno.

SC