Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Charbel Makhluf a cura di Ermes Dovico
IN PARADISO CON DANTE / 31

Finalmente Dante vede Dio

Grazie all’intercessione della Madonna, Dante può accedere alla visione di Dio. L’autore della Divina Commedia descrive quindi la sua esperienza, ma deve ammettere che le sue parole sono inadeguate rispetto a quanto ha visto.

Cultura 08_06_2023

Dopo la preghiera di san Bernardo, la Madonna rivolge gli occhi verso Dio e ottiene il permesso perché Dante possa portare a termine il suo viaggio fino alla visione ultima. San Bernardo fa cenno al poeta che ha ottenuto il consenso, ma Dante ha già rivolto i suoi occhi verso l’alto.

Quanto Dante descriverà ora è solo una pallida immagine rispetto alla luce splendente che ha visto, una semplice stilla di dolcezza in confronto al mare in cui il poeta s’è inebriato. Per trasmettere l’inadeguatezza delle parole di fronte all’esperienza della visione di Dio, Dante si avvale dell’explanatio per argumenta exemplorum, in altre parole utilizza alcuni esempi comprensibili a tutti noi lettori.

Finalmente il poeta descrive quello che ha visto. È l’argomento di questa puntata.

Se vuoi approfondire i temi trattati nell’articolo ti consigliamo l’acquisto del nostro libro: 
“Dante e Petrarca il duello” di Giovanni Fighera