Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Charbel Makhluf a cura di Ermes Dovico
Borgo Pio
a cura di Stefano Chiappalone

ecumenismo

Fernández vola in Egitto per ricucire con Tawadros

Fiducia supplicans non era piaciuta ai copti ortodossi, che a marzo avevano sospeso le relazioni con Roma.

Borgo Pio 25_05_2024

A marzo i copti ortodossi avevano sospeso le relazioni con Roma, in seguito a Fiducia supplicans, segnando così una brusca interruzione nel "tandem" tra il Papa di Roma e quello di Alessandria d'Egitto Tawadros II, che aveva visto persino i due insieme in udienza generale.

Così il cardinale Victor Manuel Fernández ha preso l'aereo verso l'Egitto per incontrare Tawadros: ordine del giorno proprio la controversa dichiarazione del suo Dicastero. Al patriarca copto Fernández ha detto – riferisce Vatican News – «che non si benedice l’unione tra le persone. Se si presentano insieme, si benedicono le persone, facendo un segno di croce su ognuna e aggiungendo una breve preghiera» (spiegando poi la spontaneità, la rapidità e la sobrietà della "benedizione non liturgica"). 

«Non si benedice l’unione tra le persone», eppure il documento parla proprio di «benedizioni di coppie» e non c'è coppia senza unione. Certo è che Fiducia supplicans oltre a provocare controversie intraecclesiali non sembra giovare neppure alle relazioni ecumeniche.