Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Casimiro a cura di Ermes Dovico

Donne che si sentono uomini

Assorbenti per "uomini"

Un'azienda ha lanciato sul mercato un assorbente per donne che si credono uomini. «È tempo di includere gli uomini nelle mestruazioni».

Gender Watch 27_11_2023

La finlandese Vuokkoset, che produce assorbenti, ha lanciato sul mercato Tampon for Men, ossia un assorbente per donne – e non poteva essere altrimenti –  che si sentono uomini. «For MENstruation» è scritto sulla scatola e il claim pubblicitario recita: «Per gli uomini che hanno il ciclo».

Secondo l’azienda finlandese, «il ciclo e i prodotti per il ciclo sono visti nella nostra cultura come una 'cosa da donne'». Sono visti come una cosa da donne perché sono cose da donne, ossia solo le donne hanno il ciclo e quindi solo loro possono aver bisogno di quel prodotto. Siamo approdati al pensiero tautologico.

«Non tutte le persone che hanno le mestruazioni sono donne; anche gli uomini transgender e gli individui non binari possono avere il ciclo. […] È tempo di includere gli uomini nelle mestruazioni», continua a spiegare l’azienda. Ovvio, hanno il ciclo perché sono donne anche se la loro mente erra e pensano di essere uomini. Inoltre il desiderio di inclusione è così acuto che diventa folle: attribuire agli uomini funzioni fisiologiche che appartengono per natura solo alle donne.

E così la Vuokkoset ha deciso di «rompere questa convinzione obsoleta». È una convinzione che nasce da un’evidenza e non potrà mai essere obsoleta perché sempre le donne avranno il ciclo e gli uomini no (a meno che non si inventino un giorno un trapianto di organi genitali femminili funzionanti in corpi maschili).

Secondo uno studio citato dalla stessa Vuokkoset, il 93% delle donne che si credono uomini sperimenta la «disforia legata al ciclo». Cosa vuol dire? Che il ciclo ricorda alla donna di essere donna e non uomo e questo fatto inoppugnabile fa star male la donna perché vorrebbe essere un uomo. Uno dei moltissimi casi in cui la realtà discrimina le persone. Prendetevela con la realtà.